Perchè Dio esiste?

Argomentazioni non bibliche a sostegno dell’esistenza di Dio.

 

È RAGIONEVOLE CHE DIO ESISTA!

Senza l’esistenza di un essere supremo, che ha pianificato ogni cosa e che ha un disegno preciso, l’esistenza umana non ha ne capo ne coda; è occasionale e senza un reale senso. Senza Dio siamo senza una vera ragione se non quella fine a se stessa di sopravvivere, venendo dal nulla per riandare nel nulla. L’esistenza di Dio, invece, colloca l’esistenza umana all’interno di una ragione; ha una causa ed ha un effetto. Con Dio l’esistenza umana assomiglia tantissimo a tutto quello che un essere intelligente normalmente fa e cioè: pensa, progetta e realizza qualcosa. Tutto nel creato segue questa norma. Gli animali non vagano a caso ma hanno degli obiettivi da realizzare. Le piante hanno un senso ed un ruolo all’interno dell’ecosistema così come tutto ciò che è creato. L’uomo, poi, è una sequenza interminabile di progetti ed obbiettivi da perseguire. Allora la cosa più irragionevole sarebbe che tutto questo creato sensato e determinato, venga da un fatto insensato ed occasionale. È ragionevole invece che tutto venga da un fatto altrettanto, anzi, maggiormente sensato come l’esistenza di una intelligenza superiore che ha un progetto da perseguire ed una meta da raggiungere.

Leggi tutto “Perchè Dio esiste?”

Attendibilità della Bibbia e sua autorità

Il pregiudizio, è il micidiale virus che imprigiona l’uomo in una pericolosa ignoranza ed è un vero peccato che tanti, istruiti, presunti tali e uomini semplici, ne siano affetti in maniera spaventosa. Invito pertanto i lettori a fare un piccolo sforzo per mettere da parte ogni pregiudizio, di qualsiasi natura, e ad attenersi semplicemente ai fatti riportati in questo articolo. Questi fatti non sono supposizioni, ne interpretazioni particolari fatte da credenti anziché da atei e/o da credenti di una corrente cristiana anziché un’altra, ma puri, semplici ed incontestabili dati di fatto. Valutare questi fatti, liberi da ogni preconcetto, vi aiuterà a prendere la vostra personale, ed assolutamente autonoma, posizione davanti a Dio.

Leggi tutto “Attendibilità della Bibbia e sua autorità”

Si può vincere la morte?

Un argomento sconveniente?
Ci rendiamo conto che questo è un tema un po’ curioso, addirittura qualcuno potrebbe pensare che sia sconveniente parlare di morte, ma sono sicuro che non c’è tema più importante da affrontare per chi non lo abbia già fatto seriamente prima, ed il fatto che molti possano pensare a questo tema come a qualcosa di cui non parlare è la testimonianza di quanto sia invece necessario farlo.

Leggi tutto “Si può vincere la morte?”

Il vero bisogno del mondo

Non so secondo voi qual è il vero bisogno del mondo. Sarei molto curioso di sapere cosa pensate in merito. Un metro di misura per valutare un bisogno è senz’altro la mancanza. Cosa manca nel mondo che se ci fosse sarebbe tutto un altro mondo?
Guardandomi un po’ intorno non ho impiegato molto a individuare alcune cose, una delle quali emerge in maniera drammatica e diffusa. Sto parlando della pace. Credo che tutti siamo d’accordo nell’affermare che nel mondo c’è una gravissima mancanza di pace.

Leggi tutto “Il vero bisogno del mondo”

La Chiesa nel pensiero di Dio

PREMESSA

Nell’articolo sulla Rivelazione divina abbiamo considerato come la Bibbia sia l’unica fonte che con autorevolezza può fregiarsi di questo titolo. 

La Parola di Dio parla di molte cose tutte utili ed indispensabili e non vogliamo dare un ordine di importanza ma vogliamo mettere tutta la rivelazione sullo stesso livello. Nel cercare di stabilire comunque un ordine mi sono ritrovato nel cuore un argomento particolare. È un argomento storicamente centrale nella Bibbia introdotto dal tema spiritualmente centrale della Bibbia cioè Gesù. Stiamo parlando della Chiesa, il corpo mistico di Cristo. La Chiesa che rimane sulla terra come la presenza visibile di Cristo in attesa del Suo ritorno che la rapirà con se…voi mi sarete testimoni…dirà Gesù rivolgendosi ai suoi apostoli allorquando ascende al cielo.

Leggi tutto “La Chiesa nel pensiero di Dio”

Il Piercing dal punto di vista biblico

Brevi riflessioni su una pratica millenaria. Storia, attualità e rischi per la salute

La storia

Fin dai tempi più remoti, l’uomo ha agito sul suo corpo artificialmente, trasformandolo, marchiandolo o dipingendolo. Per tutti i popoli d’ogni epoca, razza e religione, l’aspetto fisico e i propri ornamenti “corporali” sono sempre stati un punto fermo di distinzione, un simbolo d’appartenenza a questa o a quella tribù, o ad una particolare carica occupata nell’ambito del gruppo oppure per ragioni religiose.

Leggi tutto “Il Piercing dal punto di vista biblico”

Noè, la storia si ripete

Come fu ai giorni di Noè, così sarà alla venuta del Figlio dell’uomo. Infatti, come nei giorni prima del diluvio si mangiava e si beveva, si prendeva moglie e s’andava a marito, fino al giorno in cui Noè entrò nell’arca, e la gente non si accorse di nulla, finché venne il diluvio che portò via tutti quanti, così avverrà alla venuta del Figlio dell’uomo“. Matteo 24:37-39

LA STORIA SI RIPETE…

Leggi tutto “Noè, la storia si ripete”