La più grande libertà

“..nel nostro Signor Gesù Cristo abbiamo la libertà d’accostarci a Dio,
con piena fiducia, mediante la fede in lui”.
(Efesini 3:12)

Anche se lo mascherano bene fino ad autoingannarsi, gli uomini hanno paura di confrontarsi con Dio. Ho notato che quando si parla di Lui, della sua volontà, della sua giustizia, molti sfuggono l’argomento come la peste. Alcuni ridacchiano, seppur amaramente. Altri camuffano il loro imbarazzo con della filosofia spicciola che spesso serve loro per autoconvincersi che Dio non c’è.

Leggi tutto “La più grande libertà”

Ballando alle porte dell’Inferno

…voltàti dall’altra parte!

“Come fu ai giorni di Noè, così sarà alla venuta del Figlio dell’uomo. Infatti, come nei giorni prima del diluvio si mangiava e si beveva, si prendeva moglie e s’andava a marito, fino al giorno in cui Noè entrò nell’arca, e la gente non si accorse di nulla, finché venne il diluvio che portò via tutti quanti, così avverrà alla venuta del Figlio dell’uomo”. Matteo 24:37-39

La storia si ripete, a distanza di migliaia di anni ecco che all’osservatore esterno si ripresenta una scena già vista nella notte dei tempi.

Leggi tutto “Ballando alle porte dell’Inferno”

Una luce in fondo al tunnel

C’è una via d’uscita per l’umanità?

Non so se esiste una situazione peggiore, di quella di inoltrarsi in un cunicolo stretto e buio fino a non vedere più via d’uscita. Questo è, senza dubbio, il peggiore degli incubi che potrei avere.

L’assenza di luce, di via d’uscita, d’aria; l’essere completamente circondato da terra o cemento, l’essere costretto solo nella direzione del tunnel è qualcosa di veramente angosciante.

Leggi tutto “Una luce in fondo al tunnel”

Costringili ad entrare

“Va’ fuori per le strade e lungo le siepi e costringili ad entrare, affinché la mia casa sia piena” (Luca 14:23).

Stamani sento una tale urgenza di uscire ed ubbidire al comandamento di costringere ad entrare coloro che stanno aspettando sulle strade maestre e lungo le siepi, che non posso dilungarmi a introdurre il mio messaggio e voglio subito assolvere al mio compito.

Leggi tutto “Costringili ad entrare”

Un drammatico grido d’amore

“Ravvedetevi perché il regno dei cieli è vicino” (Matteo capitolo 3 versetto 2).

Questo è il drammatico grido d’amore che risuona nell’universo dalla notte dei tempi. Il grido di Un Padre che vuole salvare a tutti i costi la sua creatura mentre scivola inesorabilmente verso un destino eterno di tenebre.

Possiamo senza dubbio definire la Bibbia come il grande sforzo divino teso a donare, a tutta l’umanità, una condizione di vita beata e senza fine.
Affinché questa condizione si realizzi, però, Dio chiede agli uomini di ravvedersi.

Leggi tutto “Un drammatico grido d’amore”

Biblolex – medicinale di automedicazione

╬ BIBLOLEX Fogli 
La Bibbia  –  Parola di Dio
Medicinale di automedicazione

Produttore
Prodotta dall’imprenditore che ha Creato l’universo visibile ed invisibile:
Dio!
“Nessuna profezia della Scrittura procede da vedute particolari; perché non è dalla volontà dell’uomo che venne mai alcuna profezia, ma degli uomini hanno parlato da parte di Dio, perché sospinti dallo Spirito Santo”. (2^ Pietro 1:20-21).

Leggi tutto “Biblolex – medicinale di automedicazione”

Chi è Gesù?

Chi dice la gente ch’io sia?
(Marco 8:27)

 Questa la domanda che ad un certo punto Gesù rivolse ai suoi discepoli.
Gesù non aveva cominciato ad occuparsi di scienze statistiche ne tanto meno si preoccupava della considerazione che la gente aveva di lui; no, lui non aveva di questi problemi. Gesù si preoccupava più semplicemente di sapere se, e quanto, la gente avesse capito chi lui fosse realmente e quale significato avesse per loro il messaggio da lui annunziato.

Leggi tutto “Chi è Gesù?”

Il mio natale più bello!

Testimonianza personale del dott. Ray Lentzsch missionario intorno al mondo

Nell’università dove insegnavo scienze del giornalismo, dove fra l’altro si era laureato l’ex-presidente R. Nixon, tutti gli studenti erano partiti per le vacanze di natale, lasciando vuoto tutto l’edificio. Ero solo, l’aria stessa era triste, nessun focolare attendeva la mia presenza, mia moglie mi aveva lasciato, tenendo con sé i miei tre bambini. Cercando di fuggire dalla mia angoscia, presi la cornetta per telefonare ad un’amica e andare a fare baldoria.

Leggi tutto “Il mio natale più bello!”